SUDAFRICA Deserto fiorito e balene

pubblicato in: Africa, Safari e Natura, Sudafrica | 0

Questo speciale viaggio di 14 giorni in Sudafrica permette di assistere a due eventi naturali spettacolari: la fioritura del deserto e il passaggio delle balene.

Il periodo per effettuare questo viaggio va dalla metà di agosto alla metà di settembre, periodo che coincide con il picco della fioritura; mentre le balene poso essere avvistate nei mesi da agosto a ottobre.

La costa a nord di Cape Town in questo periodo regala l’emozione di vedere il deserto fiorito, i parchi perfetti per ammirare questo spettacolo della natura sono il West Coast National Park ed il Parco Nazionale Namaqua.

Ogni anno le balene risalgono dall’Antartide e risalgono lungo le coste del Sudafrica, sia dal lato atlantico sia da quello indiano; molti di questi cetacei si fermano nella Baia che si trova di fronte alla cittadina di Hermanus, Walker Bay, per partorire i cuccioli e per curarli durante le prime settimane di vita; prediligono questa baia per l’acqua più calda e riparata dalle correnti.

Durante questo viaggio in Sudafrica Occidentale si avrà la possibilità di visitare anche Cape Town e la Penisola del Capo, con le sue splendide spiagge, i panorami mozzafiato, il Capo di Buona Speranza e la Table Mountain, e la zona vinicola di Stellenbosch e Franschhoek.

Avrete anche la possibilità di raggiungere il punto più a sud del continente africano: Cape Agulhas dove, dal punto di vista geografico, si incontrano l’Oceano Indiano e l’Oceano Atlantico; infine vi avventurerete in uno spettacolare safari fotografico all’Addo Elephant National Park.

Visita di Cape Town e della Penisola del Capo

Cape Town è una città bellissima dall’atmosfera incredibile e cosmopolita, incastonata tra l’oceano e la Table Mountain.

La salita sulla Table Mountain, con la funivia, è spettacolare, la vista dalla cima della montagna abbraccia tutta la città e la Table Bay, che custodisce la famosa Robben Island, l’isola carcere dove venne rinchiuso per molti anni Nelson Mandela.

Da Cape Town percorrendo la Chapman’s Peak, una delle strade più panoramiche dell’intero continente africano, a picco sull’Oceano Atlantico e incastonata nella roccia, corre tra curve, scogliere e spiagge, si raggiunge il Capo di Buona Speranza e Cape Point, il punto in cui si incontrano le acque dell’Oceano Atlantico e dell’Oceano Indiano.

Dal faro, posto sulla cima del capo, si ha una bella vista sulle coste, sulle rocce che si tuffano in acqua e sulle acque agitate dell’oceano; Bartolomeu Dias, quando doppiò il Capo lo battezzò Capo Tempestoso proprio per le sue acque agitate e per il clima non sempre clemente.

Alcune delle spiagge più belle si trovano a pochi chilometri dal centro di Città del Capo come le favolose spiagge di Camps Bay o Clifton Beach, Fishhoek Beach o Boulders Beach, dove si trova una delle colonie di pinguini africani che si possono vedere in Sudafrica.

Visita della zona vinicola di Stellenboch e Franschhoek

Le romantiche valli dei vini di Stellenbosch e Franschhoek sono una destinazione da non perdere, in questo paesaggio stupendo si possono visitare numerose case vinicole, degustare e acquistare i loro vini e pranzare nei ristoranti tra le vigne.

Molte cantine sono bellissimi edifici in stile Olandese del Capo, sono immerse in grandi vigneti che creano un’atmosfera suggestiva.

Visita del Parco Nazionale Namaqua e al Parco Nazionale di West Coast

Il Parco Nazionale Namaqua ed il Parco Nazionale di West Coast sono due parchi scenograficamente molto belli, si trovano in un’area semidesertica denominata Succulent Karoo e proteggono un’area di enorme biodiversità e tratti di costa incontaminati.

La principale attrazione dei parchi è rappresentata dalla spettacolare fioritura primaverile che trasforma il paesaggio semiarido in una distesa multicolore.

Il Parco Nazionale Namaqua protegge l’area con la maggiore concentrazione al mondo di piante succulente mentre il Parco Nazionale di West Coast protegge una laguna habitat di numerose specie di uccelli, un tratto di costa atlantica e le zone interessate della fioritura stagionale.

In entrambi i parchi non sono presenti predatori ma solo antilopi, zebre e altri erbivori, questo permette di girare i parchi, oltre che in auto, anche in bicicletta, si possono anche percorrere diversi sentieri a piedi, che regalano panorami mozzafiato.

Visita di Hermanus e Cape Agulhas

La cittadina di Hermanus, affacciata sulla Walker Bay, è una tra le località più famose per l’avvistamento delle balene nel continente africano.

Hermanus è probabilmente la località migliore al mondo per osservare le balene direttamente dalla terraferma; si può percorrere infatti il sentiero di Cliff, un sentiero che si snoda lungo la costa, da un’estremità all’altra della città, per avvistare le balene.

Capo Agulhas è l’estremità più meridionale del continente africano, qui, oltre alla targa che segna il punto più a sud, si trova un bellissimo faro e diversi percorsi da fare in auto o a piedi.

Safari nell’Addo Elephant National Park

Il Parco Nazionale degli Elefanti di Addo è stato istituito per salvare gli ultimi elefanti dell’Eastern Cape nel 1931; oggi ospita una grande popolazione di questi enormi mammiferi che sono incredibilmente facili da avvistare.

Al parco è stata recentemente aggiunta una confinante riserva marina e, grazie a questa espansione, il parco ora può dichiarare di ospitare i Big 7 ossia i Big 5 terrestri: elefante, leone, leopardo, rinoceronte e bufalo, e i Big 2 marini: balena e squalo bianco.

Cape Town e la province di western Cape e Eastern Cape godono di un clima di tipo mediterraneo, con inverni miti ed estati calde e soleggiate.

Da non dimenticare la macchina fotografica e il binocolo per i safari; così come gli occhiali da sole e la crema solare.

Questa zona è malaria free, quindi non è necessario fare la profilassi antimalarica.

Ad Hermanus c’è possibilità di uscire in barca per avvicinarsi alle balene, in questo caso consigliamo una giacca antivento e protezioni per le macchine fotografiche, per evitare che eventuali spruzzi di acqua ne causino il malfunzionamento.

Cosa include il viaggio?

  • Colazioni.
  • Auto 4×4
  • Entrate ai parchi
  • Guida in italiano
  • Tutte le sistemazioni

Cosa non include?

  • Voli internazionali
  • Assicurazione internazionale
  • Tasse aereoportuali
  • Shopping, alcool, etc.
  • Mancia alle guide
  • Quanto non esplicitato in “cosa include il viaggio”

Modalità di pagamento

Acconto del 40% da versare al momento della conferma.
Il saldo deve essere effettuato non più tardi di 60 giorni prima della partenza.
Se la conferma è data nei 60 giorni precedenti la partenza, il totale dell’importo dovrà essere saldato al momento della conferma.
La mancata osservanza delle modalità di pagamento sopracitate, comporta l’automatica cancellazione di tutti i servizi prenotati e l’applicazione di eventuali penalità.
Eventuali spese bancarie sono a carico del cliente.

In caso d’annullamento

Il deposito sarà totalmente rimborsato in caso di annullamento 60 giorni prima della partenza, per ogni annullamento dopo i 60 giorni, verranno applicate le seguenti condizioni:
60 – 18 giorni prima della partenza: 30% di penalità

17 – 10 giorni prima della partenza: 50% di penalità

9 – 4 giorni prima della partenza: 75% di penalità

3 – 0 giorni prima della partenza:   100% di penalità

Chiedi maggiori info o Prenota il viaggio