MALAWI Paradiso tropicale

pubblicato in: Africa, Luxury, Malawi, Relax e Spiagge | 0

L’isola di Likoma è una delle destinazioni più isolate e belle del Malawi, situata nella regione settentrionale del Lago Malawi, questa incantevole isola offre splendide spiagge sabbiose, vegetazione lussureggiante, foreste di baobab e alberi di mango.

Con viste mozzafiato sulle montagne e sulla natura selvaggia del Mozambico, l’isola di Likoma è rimasta quasi intatta fin dai tempi della sua scoperta.

Likoma è un paradiso naturale incontaminato e offre la migliore destinazione balneare di lusso in Africa e rappresenta la destinazione perfetta per rilassarsi dopo un safari.

L’isola di Likoma, circondata dalle acque incontaminate del lago Malawi, è giustamente considerata come la migliore destinazione per immersioni nel lago, infatti sotto le acque scintillanti del lago c’è una straordinaria pletora di vita marina.

Il lago Malawi è uno dei laghi più profondi del mondo ed è il più vario ecosistema di acqua dolce del pianeta e ospita oltre 1000 specie di pesci.

Sulle rive del lago e con una spiaggia privata di sabbia dorata, il lussuoso lodge Kaya Mawa offre la migliore destinazione balneare in Africa, un lusso senza tempo per un completo relax o per godere di una grande varietà di sport acquatici.

Dalla spiaggia incontaminata di sabbia, il meraviglioso lodge si fonde con la natura senza intromettersi nella bellezza naturale dei suoi dintorni.

Kaya Mawa è una struttura straordinaria, eco-sostenibile, uno dei migliori lodge sulla spiaggia in Africa; votato nella top ten “I luoghi più romantici del mondo” da Conde Nast è un rifugio davvero romantico che offre una sistemazione di lusso isolata.

Kaya Mawa mantiene un forte legame con la comunità, il personale viene reclutato dalla comunità locale, è stato costruito in collaborazione con i lavoratori locali e le persone amichevoli dell’isola riconoscono l’importante ruolo del lodge nello sviluppo dell’isola.

Visitare i villaggi e le botteghe artigiane è un’esperienza sicura e interessante e un modo per interagire con la gente del posto.

Chiedi maggiori info o Prenota il viaggio

RWANDA Tra foreste e savana

pubblicato in: Africa, Luxury, Rwanda, Safari e Natura | 0

Questa avventura ruandese di 7 giorni combina la classica esperienza safari africana con l’opportunità di visitare i maestosi gorilla di montagna del massiccio del Virunga.

Il Ruanda è un’eccellente destinazione naturalistica in quanto offre ogni aspetto della perfetta avventura africana, il Ruanda racchiude in se una gamma sorprendente di paesaggi mozzafiato, ecodiversità e attività ricreative.

La Terra delle Mille Colline è oggi una destinazione di livello mondiale, è una piccola gemma con splendidi paesaggi naturali una capitale vibrante ed esperienze da brivido.

Il Ruanda è il luogo in cui è possibile fare trekking per incontrare faccia a faccia l’incredibile gorilla di montagna e il Volcanoes National Park è uno dei pochi posti al mondo in cui questo raro e incredibile animale continua a prosperare.


Kigali la capitale del Ruanda

Kigali è la fiorente e affascinante capitale del Ruanda, una delle città più pulite dell’Africa e forse del mondo.

I vivaci mercati della città offrono prodotti artigianali tra cui il tradizionale cestino intrecciato ruandese, il caffè prodotto localmente e frutti gustosi.

Da non perdere una visita al Memoriale del genocidio di Kigali che rendo omaggio alle 800.000 persone assassinate durante il genocidio del Ruanda del 1994.

Il Parco Nazionale dei Vulcani n Ruanda

Volcanoes National Park è  la destinazione perfetta per cercare le grandi scimmie in via di estinzione nascoste nelle nebbiose foreste sulle pendici dei vulcani Virunga.

I maestosi vulcani del Ruanda con la loro vegetazione lussureggiante ospitano centinaia di specie di alberi, piante e uccelli e, naturalmente, gli imponenti gorilla di montagna.

Tracciare i gorilla a piedi è per molti viaggiatori un sogno che diventa realtà, e incontrare un gruppo di gorilla in mezzo alla lussureggiante giungla è un’esperienza da brivido.

Il Parco nazionale di Akagera in Ruanda

Il Parco Nazionale di Akagera ospita un ecosistema di paludi unico che è una delle più grandi aree umide protette dell’Africa orientale, il parco è caratterizzato da savane aperte, boschi, laghi, paludi umide e basse montagne erbose.

Un safari in 4 × 4 attraverso savana incontaminata e rigogliose pianure, o un safari in barca sul lago, consente di osservare una vasta gamma di animali selvatici: elefanti, antilopi, coccodrilli del Nilo e una delle popolazioni di ippopotami più alte dell’Africa.

Akagera ora vanta anche una salutare popolazione di leoni e rinoceronti neri, il parco ospita anche una buona densità di leopardo e l’elusiva sitatunga.

Il parco nazionale di Akagera ospita 500 diverse specie di uccelli, tra cui il raro shoebill, che lo rendono un vero paradiso per gli amanti del birdwatching.

La profilassi antimalarica non è obbligatoria ma è consigliata.

Il Rwanda è caratterizzato prevalentemente da un clima tropicale e da due stagioni delle piogge: la stagione delle lunghe piogge va da Aprile a Maggio mentre quella delle brevi da Ottobre a Novembre.

Per poter effettuare il trekking per osservare i gorilla gli ospiti devo avere almeno 15 anni e godere di buona salute oltre che un discreto allenamento in quanto il trekking potrebbe durare anche alcune ore nella foresta.

Chiedi maggiori info o Prenota il viaggio

BANGLADESH L’essenza del paese

pubblicato in: Bangladesh, Itinerari Classici | 0
Un viaggio di 8 giorni per cogliere la vera essenza del Bangladesh, i suoi patrimoni culturali, la natura, la foresta e le persone.

Si parte da Dacca la capitale del paese con le sue strade trafficate, il forte, e moschee e i mille colori che la rendono unica.

Lasciata la capitale ci recheremo a Bogra dove visiteremo il Palazzo del Nawab ossia il Palazzo del Nababbo titolo con cui si definiva un nobile.

Lungo la strada che porta a Bogra visiteremo il pittoresco villaggio di tessitori di Tangail e attraverseremo il fiume Jamuna è uno dei tre fiumi principali del Bangladesh.

Avremo la possibilità di scoprire il passato ricco di storia del Bangladesh visitando il sito di Mahasthangarh, una città del 4° secolo e le rovine del tempio buddista del 12° secolo di Paharpur.

Raggiungeremo poi Puthia, un villaggio ricco di templi che sorge poco lontano dalle rive del Gange, qui visiteremo gli splendidi templi e i palazzi che raccontano una storia dei tempi passati.

Avremo la possibilità di ammirare il capolavoro di architettura della Moschea dalle 60 cupole del 15° secolo.

Infine ci godremo una mini crociera nello splendido scenario delle Sunderbans, con i suoi canali misteriosi e cercheremo di avvistare la regina di queste terre: la tigre!

Chiedi maggiori info o Prenota il viaggio

Visita di Dhaka in Bangladesh

Dhaka, o Dacca, è la capitale del Bangladesh e la città più popolata con circa venti milioni di abitanti.

Dhaka fu la ricca capitale del regno del Bengala sotto il dominio della dinastia Moghul ed in seguito fu conquistata dall’impero britannico nel 1765.

La città conserva numerosi monumenti storici degni di nota, il palazzo Ahsan Manjil noto come The Pink Palace sontuoso palazzo residenziale oggi sede di un interessante museo, la Moschea Star prende il nome dagli ornamenti a forma di stelle blu, il forte Aurangabad conosciuto anche come Forte Lalbagh costruito nel 1678 dal vicerè del Bengala e figlio dell’imperatore Moghul e la sede del vicerè britannico Lord Curzon Hall che oggi ospita l’univerisità.

Safari nella Riserva Forestale di Sundarbans

La foresta di mangrovie di Sundarbans, una delle più grandi foreste del mondo e la più grande forest di mangrovie al mondo, si trova sul delta dei fiumi Gange, Brahmaputra e Meghna sul Golfo del Bengala ed è stata dichiarata dall’Unesco Patrimono dell’Umanità.

Le immense foreste di mangrovie di marea della Sundarbans Forest Reserve del Bangladesh sono in realtà un mosaico di isole di diverse forme e dimensioni, perennemente bagnate da acqua salmastra che si raccoglie dentro e intorno agli infiniti e sbalorditivi labirinti dei canali d’acqua. Il sito supporta un’eccezionale biodiversità nei suoi habitat terrestri, acquatici e marini; che vanno dalla micro alla macro flora e fauna. Il Sundarbans è di importanza universale per le specie a rischio globale tra cui la tigre reale del Bengala, i delfini del Gange e Irawadi, i coccodrilli estuari,i coccodrilli gaviali e la tartaruga d’acqua dolce di fiume. È l’unico habitat di mangrovie al mondo che ospita le tigri.

Rovine del tempio buddista Vihara a Paharpur

Il grande monastero di Paharpur fu fondato nell’VIII secolo e ben presto divenne uno dei centri intellettuali più importanti della storia e vide l’ascesa di una nuova forma di buddismo chiamato Vajrayana, che si sarebbe diffuso in Asia ed è ancora la forma dominante praticata in Tibet.

Il tempio al centro del sito sarebbe stato utilizzato come ispirazione per i più grandi monumenti buddisti del sud-est asiatico, tra cui Angkor Wat in Cambogia e Borobudur in Indonesia.

Il sito archeologico è oggi un sito Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco e presenta una insolita forma a croce, una forma poco utilizzata per progettazione di un tempio buddista che ancora oggi crea curiosità e stupore.

Complesso dei templi di Puthia

A Puthia si trova il maggior numero di templi storici in Bangladesh.

I templi costruiti in terracotta presentano una grande varietà di stili e le lavorazioni sono splendide.

Tra tutti i templi presenti nell’area il tempio di Shiva di Bhubaneshwar è indubbiamente il più bello e fotografato, svetta con le sue cinque guglie e domina il lago Shiv Sagar.

Moschea delle 60 cupole

A Bagerhat si trova una splendida moschea chiamata la Moschea delle 60 cupole terminata nel 1459 e oggi patrimonio Mondiale Unesco.

La curiosità è che la moschea in realtà conta ben 77 cupole e non 60 come suggerito dal nome, le colonne all’interno della grande sala della preghiera sono invece 60, il nome deriva probabilmente da una errata traduzione.

Chiedi maggiori info o Prenota il viaggio

l clima del Bangladesh è subtropicale al centro nord e tropicale al sud, con temperature che variano da una media di 21°C durante il giorno nella stagione fredda a un massimo di 35°C durante la stagione calda.

La stagione secca va da novembre a marzo mentre la stagione dei monsoni si estende dalla fine di maggio ai primi di giugno.

Da sottolineare come il Bangladesh è particolarmente esposto ai cicloni tropicali, che risalgono dal Golfo del Bengala, in genere da metà aprile a inizio dicembre.

Il periodo migliore per visitare il paesa va dalla fine della stagione dei cicloni, da metà dicembre, a febbraio.

Chiedi maggiori info o Prenota il viaggio

Cosa include il viaggio?

  • Colazioni, pranzi, cene.
  • Trasferimenti
  • Entrate ai parchi e monumenti
  • Guida locale
  • Tutte le sistemazioni

Cosa non include?

  • Voli internazionali
  • Assicurazione internazionale
  • Tasse aereoportuali
  • Visto di ingresso al paese
  • Shopping, alcool, etc.
  • Mancia alle guide
  • Quanto non esplicitato in “cosa include il viaggio”

Modalità di pagamento

Acconto del 50% da versare al momento della conferma.
Il saldo deve essere effettuato non più tardi di 60 giorni prima della partenza.
Se la conferma è data nei 60 giorni precedenti la partenza, il totale dell’importo dovrà essere saldato al momento della conferma.
La mancata osservanza delle modalità di pagamento sopracitate, comporta l’automatica cancellazione di tutti i servizi prenotati e l’applicazione di eventuali penalità.
Eventuali spese bancarie sono a carico del cliente.

In caso d’annullamento

Il deposito sarà rimborsato al 90% in caso di annullamento 60 giorni prima della partenza, per ogni annullamento dopo i 60 giorni, verranno applicate le seguenti condizioni:
60 – 18 giorni prima della partenza: 30% di penalità

17 – 10 giorni prima della partenza: 50% di penalità

9 – 4 giorni prima della partenza: 75% di penalità

3 – 0 giorni prima della partenza:   100% di penalità

Chiedi maggiori info o Prenota il viaggio

MAURITANIA Dune e oasi

pubblicato in: Africa, Mauritania, Safari e Natura | 0

Questo viaggio di 8 giorni in Mauritania ci porta alla scoperta di un paese spettacolare dove gli scenari naturali sono i veri protagonisti, infinite distese di sabbia, dune modellate dal vento e affascinanti oasi dove riposarsi all’ombra delle palme.

La magia della regione dell’Adrar: le dune del deserto, l’incontro con i nomadi e le notti stellate saprà rapire anche il viaggiatore più esperto.

Nella splendida regione dell’Adrar si andrà alla scoperta delle antiche città del deserto, visiterete il labirinto di vicoli dell’antica città carovaniera di Ouadane, una antica città berbera che ospita ben 23 biblioteche, ricolme di antichi manoscritti, e interessanti moschee.

Visiterete le biblioteche del deserto e la moschea di pietra di Chinguetti, Chinguetti si trova in un’oasi del Deserto del Sahara circondata dalle alte dune di sabbia, è una delle sette città sacre dell’Islam e qui si respira un’atmosfera unica e indescrivibile.

Nella verdeggiante oasi di Terjit, dove è possibile rinfrescarsi nelle sue limpide acque, visiterete le pitture rupestri dell’Amogjar, testimonianza di un antico passato.

Il vostro itinerario vi farà raggiungere la costa dell’Oceano Atlantico, qui il paesaggio incredibile: le dune del deserto incontrano le acque dell’oceano.

Qui in prossimità della costa si trova il Parc National du Banc d’Arguin, un importante area protetta istituita per proteggere questo tratto di costa dove gli uccelli migratori fanno tappa durante il loro percorso stagionale; questo parco è stato inserito nei siti Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO ed è una delle destinazioni migliori per il birdwatching, in determinati periodi dell’anno qui si trovano fino a tre milioni di esemplari di uccelli.

Il vostro viaggio in Mauritania terminerà a Nouakchott, la capitale del paese, dove si trova il pittoresco mercato del pesce.

Dune di Aouja

Il campo tendato verrà allestito di fronte alle magnifiche Dune di Aouja, di sicuro uno dei siti desertici più impressionanti di tutta la Mauritania.

Assaporerete un the alla menta, una costante che vi accompagnerà per tutto il resto del viaggio, poi scalerete la Duna di Aouja, un vero muro di sabbia, dalla cui sommità la vista si apre su un palmeto; il tramonto da questa posizione privilegiata è mozzafiato.

La meraviglia del Deserto del Sahara, con le sue dune e i suoi colori, si fisserà per sempre nella vostra memoria e la sera, seduti intorno al fuoco e sotto un cielo stellato senza eguali, la vostra guida vi farà conoscere i segreti del popolo nomade.

Il Deserto: Erg Amatlich

Il viaggio in Mauritania vi porterà nella Vallata di Irich, il luogo prediletto dai nomadi in conseguenza alla presenza di numerose acacie e di erbe, utili per i cammelli e per le capre, e per il rigoglioso palmento di Gleitat.

Proseguirete fino al Passo di Tivoujar, dove godremo di una magnifica vista sul paesaggio circostante, fatto di rocce e sabbia; da qui scenderete a piedi lungo le pareti per raggiungere un luogo ombreggiato nel canyon dove verrà allestito il pranzo a pic-nic.

Successivamente proseguirete lungo la Valle Bianca, qui le dune di sabbia lasciano spazio alle conformazioni rocciose erose, nel corso dei millenni, e ai palmeti, che sono macchie verdi che contrastano con l’aridità dei dintorni.

Regione di Adrar: Chinguetti e Ouadane

Percorrerete le strade che si trovano sui rilievi dell’Adrar, adrar in lingua berbera significa montagna, fino a raggiungere il Passo di Amogjar dove si trova il Forte Saganne, qui potrete anche vedere le Pitture Rupestri di Agrour.

Le Pitture di Agrour sono state erose dal tempo e dal vento, ma raccontano come, in questo luogo, moltissimi anni fa, l’ambiente era radicalmente differente: qui infatti, anziché il deserto, si trovava una savana rigogliosa, popolata da diversi animali come gli elefanti, le giraffe, i leoni, le antilopi e tanti altri.

Raggiungerete Chinguetti, città carovaniera e settima città santa dell’Islam, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO; vi addentrerete nei suoi vicoli senza tempo dove si trovano diverse biblioteche, che custodiscono antichi manoscritti, e la moschea di pietra.

U pista sabbiosa, dove è facile incontrare i fennec, le volpi del deserto, e gli sciacalli, vi condurrà a Ouadane; questa città, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, venne fondata dai berberi nel 1147 ed è stata per un lungo periodo un importante centro carovaniero per il commercio del sale, dell’oro e dei datteri.

Camminerete lungo le stradine e i vicoli di questa città storica che si trova sui fianchi rocciosi di una collina; qui vedrete due moschee, dall’esterno, l’antica via dei 40 saggi, le case di coloro che hanno fondato la città, i pozzi fortificati e altro ancora.

Ammirerete anche uno splendido tramonto dall’Erg Ouarane.

Palmeto di Tanouchert

E’ prevista una interessante sosta nel palmeto di Tanouchert che, durante la stagione del guetna, ossia la raccolta dei datteri, è particolarmente vivace; qui potrete assaggiare il latte di capra o di cammello appena munto che vi verrà offerto dai cordiali abitanti del villaggio.

Oasi di Terjit

Terjit è una suggestiva oasi incastonata in un canyon.

Qui sarà possibile fare il bagno in una piccola piscina naturale formata da due sorgenti che sgorgano dalla roccia, da una sorgente sgorga acqua calda mentre dall’altra acqua fredda; è anche previso un momento di relax nel palmeto sorseggiando un the alla menta nel palmeto.

Costa Atlantica: Mhaijrat e Nouakchott

Mhaijrat è un villaggio di pescatori, qui incontrerete le donne Imraguen che fanno essiccare il pesce e producono la bottarga.

Il viaggio prosegue lungo la costa dell’Oceano Atlantico e, seguendo il ritmo delle maree, si procede lungo le spiagge per poi arrivare alle dune che entrano nell’acqua dell’oceano; in questo meraviglioso contesto verrà allestito il campo.

Proseguimento lungo la Costa Atlantica tra l’oceano e il deserto, seguendo i ritmi delle maree, fino ad arrivare a delle magnifiche dune che si gettano nell’oceano, dove sistemeremo il vostro campo tendato.

Nouakchott, la capitale della Mauritania, è l’ultima tappa di questo viaggio emozionante; visiterete i luoghi più significativi della città, i negozi di artigianato ed il port de peche, l’animato mercato ittico, dove si trovano i variopinti pescherecci che rientrano dalla pesca e vengono tirati in secca sulla spiaggia.

Il periodo migliore per visitare la Mauritania è l’inverno boreale, nei mesi da dicembre a febbraio, quando le temperature sono calde nel sud del paese e sono miti al nord.

Il sole è forte e il cielo è sempre terso, quindi sono necessari gli occhiali da sole, una protezione solare, un copricapo, una sciarpa o un foulard per la sabbia del deserto; inoltre si consiglia un abbigliamento comodo per viaggiare e qualcosa per la ser quando le temperature scendono dopo il tramonto.

La quota include:

  • Guida parlante francese (fino a 5 pax);
  •  Accompagnatore italiano (da 6 pax);
  •   Visite ed escursioni come da programma;
  • Tutti i trasferimenti in 4×4 Toyota Hilux 5 posti (max 4 clienti/auto) inclusi autista, carburante e pedaggio;
  • Pensione completa eccetto l’ultima cena;
  • Cuoco e cucina da campo per i pasti ne deserto;
  • 7 pernottamenti come menzionati nel programma programma (1 in hotel, 3 inauberge, 3 in tenda);
  • Materiale da campo;
  • Day use a Nouakchott (1 ogni 4 partecipanti).

La quota non include:

  • Il visto per la Mauritania;
  • L’assicurazione annullamento/salute/bagaglio;
  •  I voli aerei ;
  • Le bevande e l’acqua minerale;
  •  La cena dell’ultimo giorno a Nouakchott;
  • Sacco a pelo e cuscino;
  • Le mance per foto e video;
  • Le mance e le spese di carattere personale;
  • Tutto quello citato in «supplementi»;
  • Tutto quello non espressamente citato ne «la quota include».

Modalità di pagamento

Acconto del 40% da versare al momento della conferma.
Il saldo deve essere effettuato non più tardi di 60 giorni prima della partenza.
Se la conferma è data nei 60 giorni precedenti la partenza, il totale dell’importo dovrà essere saldato al momento della conferma.
La mancata osservanza delle modalità di pagamento sopracitate, comporta l’automatica cancellazione di tutti i servizi prenotati e l’applicazione di eventuali penalità.
Eventuali spese bancarie sono a carico del cliente.

In caso d’annullamento

Il deposito sarà totalmente rimborsato in caso di annullamento 60 giorni prima della partenza, per ogni annullamento dopo i 60 giorni, verranno applicate le seguenti condizioni:
60 – 18 giorni prima della partenza: 30% di penalità

17 – 10 giorni prima della partenza: 50% di penalità

9 – 4 giorni prima della partenza: 75% di penalità

3 – 0 giorni prima della partenza:   100% di penalità

Chiedi maggiori info o Prenota il viaggio